Vespasiano Gonzaga Colonna Principe di Sabbioneta

Il 25.VII.1574 l'Imperatore Massimiliano II d'Absburgo conferisce a Vespasiano il titolo di Principe di Sabbioneta che diventa Città dell'Impero con facoltà di avervi un Consiglio di Giustizia.

Il Diploma consente anche a Vespasiano di assumere una nuova Arme araldica, dimidiata, con l'aquila imperiale bicipite nella partizione superiore e la scritta LIBERTAS posta in banda in quella inferiore.

In questo IV periodo Vespasiano continua il suo soggiorno in terra spagnola. Dopo l'incarico triennale di Viceré di Navarra e di Capitano Generale del Paese Basco, ed un periodo passato a fortificare per conto del Re la costa meridionale spagnola ed alcune piazzeforti nel Nord-Africa, assunse l'incarico di Viceré di Valencia.

Nella monetazione di questo periodo si nota l'uso di almeno tre tipi di Arme araldica: il dimidiato, collocato su un Testone per celebrare l'elevazione di Sabbioneta a Città, l'interzato in palo del tipo Gonzaga-Colonna-Spagna utilizzato per i Cavallotti, ed infine il tipo già utilizzato, Spagna-Colonna-Gonzaga per Mocenigo e Soldo.

Il conduttore della Zecca nel 1574 era forse quel Bernardino Signoretto che sottoscrisse i Capitoli della Zecca riportati dall'Affò (Delle Zecche ..., 1782, pp.137-138).

Dignità Araldiche, titoli Feudali ed Onori
Principe del Sacro Romano Impero (dal 1531) e I di Sabbioneta (dal 1574)
Marchese Gonzaga (dal 1531)
Conte III di Rodigo (dal 1540) e IV di Fondi (dal 1570)
Duca IV di Traietto (dal 1570)
Grande di Spagna (dal 1558)
Patrizio Napoletano di Seggio (dal 1559)
Viceré di Valencia (1575-1578)  

Legende del Dritto
VESPASIANVS GONZAGA COLVMNA SACRI ROMANI IMPERII ET SABLONETÆ PRINCEPS
VESPASIANVS SABLONETÆ PRINCEPS DVX MARCHIO COMES ET C...
VESPASIANVS SABLONETÆ PRINCEPS
VESPASIANVS SABLONETÆ PRINCEPS I [primvs]
VESPASIANVS GONZAGA SACRI ROMANI IMPERII ET SABLONETÆ PRINCEPS

Legende
del Rovescio
SABLONETE CIVITAS
HIC EST FILIVS MEVS DILECTVS
FORTES CREANTVR FORTIBVS
SANCTVS NICOLAVS
ROTINGI QVE COMES
DVX MARCHIO COMES

Monete conosciute
Nr Nominale Mat Ø mm Peso gr. Rar Dritto Rovescio CNI Magn Affò Altre catalogazioni
24 testone-tipo 2 AR 30 8,65-8,77 R4 busto scudo spaccato 30-31
25 mocenigo-tipo 3 AR 33 5,44 R4 scudo interzato battesimo di Cristo 32-33 12
26 cavallotto-tipo 2 M 24 2,15-2,78 R2 scudo interzato cavallo impennato 36-37-38 35-36-37
27 cavallotto-tipo 3 M 24 2,55-2,72 R2 scudo interzato cavallo impennato 40
28 cavallotto-tipo 4 M 24 2,20-2,69 R2 scudo interzato cavallo impennato - data 1576 39 32-33
29 soldo del San Nicola-tipo 1 M 18 0,50-0,90 R3 scudo interzato san Nicola 44-45 11
30 sesino del S. Nicola-tipo 3 M 16 0,60-1,04 testa san Nicola da46a50 41-42 13
31 sesino del fulmine-tipo 4 M 16 1,19-1,23 R2 testa impresa del fulmine alato 51
32 quattrino ? della corona-tipo 5 M 16 0,56-0,67 R1 testa corona 53-56-59 43
33 quattrino ? della corona-tipo 6 M 16 0,55-0,62 R1 testa corona 57-58 44
34 quattrino ? della corona-tipo 7 M 16 0,63 R2 testa corona 54
35 quattrino ? della corona-tipo 8 M 16 0,65 R1 testa corona 55