poesia

Sabbioneta

La trama argentea
della nebbia
ha coperto già
l’ordito aureo
di Sabbioneta.
La stella di Vespasiano
risale lenta
verso il passato,
indugiando silente
tra fregi e dipinti,
in un gioco di specchi
che amorevoli dita
volgono al domani.

Terra satura
di voci familiari,
echi di Giudea
e d’ispaniche armi,
sei quel sogno
senza cui il reale
esistere non può.
Sonia Sbolzani, Casalmaggiore