Il Palazzo del Giardino è un edificio esternamente piuttosto modesto con la facciata intonacata di bianco in contrasto con il prezioso cornicione in quercia intagliato nel 1583.

L’edificio fu trasformato a partire dal 1578 e venne ultimato con il suo apparato decorativo nel 1588 circa. Luogo di delizie in cui il duca si ritirava per legge, studiare e trovare sollievo dagli impegni di governo.
Nonostante il sobrio involucro, all’interno si scopre un itinerario decorativo basato sulla vasta cultura letteraria di Vespasiano. Probabilmente lo stesso duca diede precise indicazioni nella stesura del programma iconografico.


Altre fonti
ICONOS (Università "La Sapienza" - Roma)